19 ottobre 2013

Fathom di Michael Turner


Aspen "d'acqua"
Pensiero lampo su una serie che mi ha affascinato in modo particolare, che ho concluso proprio ieri. Sto parlando della serie regolare, iniziata alla fine degli anni '90 e che si è conclusa qualche anno fa a causa della morte dell'autore per complicazioni dovute al suo cancro. Purtroppo. In realtà attualmente altri autori stanno scrivendo qualcosa su Fathom, ma esce un numero ogni morte di papa e, diciamoci la verità, non sono affatto comparabili alle abilità illustrative di Turner e all'originalità delle sue storie.
Aspen Matthiews è una ragazza che scopre di avere strani poteri: può dominare l'acqua (e, secondo me, è anche molto più figo di come lo fa Aquaman), può scomporre le molecole d'acqua e ricomporle in armi, tanto per dirne una, può controllare la temperatura del suo corpo, trasformarsi lei stessa in acqua e tante altre cose. Il suo passato è misterioso. Negli anni '80, una nave da crociera, la Paradise scomparve per 10 anni per poi ricomparire dal nulla, come se niente fosse. Su di essa comparve Aspen, una ragazzina che non era presente tra i passeggeri iniziali prima di scomparire. 
Aspen ama l'acqua e l'oceano, e proprio in quest'ultimo esiste un altro mondo, che gli umani ignorano: quello dei Blu, una sorta di extraterrestri marini che vivono in una società tutta loro e non si sono mai rivelati agli umani. Fino a quando, almeno, questi ultimi non hanno distrutto una città dei blu durante un test atomico. Per questo motivo, dei dissidenti, capeggiati da Killian, decidono di far guerra agli umani, contro il parere di tutto il popolo dei Blu. Killian capeggerà questa rivolta che ha come fine quello di liberare il mondo dagli umani e per farlo ha messo gli occhi su Aspen che pare avere qualcosa di molto... molto speciale. Grazie a Killian, Aspen impara ad usare i suoi poteri, ma una volta compresi i reali piani di lui, la ragazza decide di non volerne fare parte e inizia a combatterlo. La trama va avanti man mano che si prosegue la lettura dei volumi, in cui ci sarà anche un crossover molto carino con Sara Pezzini (Witchblade) e Lara Croft (Tomb Raider). Inoltre ci sono molte storie flashback sul background del popolo dei Blu e sul passato di Killian, il quale si rivela essere un villain di ottima qualità.
Aspen con il costume dei Neri
Molto particolare in ogni caso è il passato di Aspen che si svela poco alla volta in ogni numero della serie. Così scopriamo dell'esistenza dei Neri, che possono essere paragonati agli Dei in cui credono i Blu e che vivono nelle profondità ancora più irraggiungibili dell'oceano. Aspen ha qualcosa a che fare con loro ed è per questo che ha un potere straordinario rispetto ai suoi simili.
La serie culmina con la guerra finale tra Blu e umani, dopo che questi ultimi, capeggiati dal capitano Maylander, decidono di attaccare sul serio la capitale dei Blu. Il tutto è condito da spettacolari personaggi che non ho nominato per non confondere troppo, come Kiani, Cannon Hawke, Chance Calloway, Taras, Casque e via.
Peccato per alcune storie, che non sono scritte da Turner ed infatti si vede benissimo: il suo tocco è unico. Così come, dicevo, anche i suoi disegni, che sono molto elaborati e fantasiosi. Potrete ammirarne qualcuno qui. 
Che dire, concludo questa veloce pseudo-recensione (sapete che non mi piace chiamarle così), scusandomi se non mi sono dilungato troppo su una serie che meriterebbe di certo qualche parola in più, ma spero di avervi avvicinato a questo geniale e compianto autore e alla sua meravigliosa serie.
I miei rispetti, Mr. Turner.

Aspen mezza normale e mezza d'acqua

Kiani e la sua spada fighissima

Un Nero senza armatura

Killian


Dr. Jekyll 

4 commenti:

MikiMoz ha detto...

Benissimo, non conoscevo quest'opera e mi hai incuriosito abbastanza! :)

Moz-

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Io ci vedo i disegni di Witchblade. Per caso è lo stesso disegnatore?

Dr. Jekyll ha detto...

Mi fa piacere, Turner merita tantissimo!

Dr. Jekyll ha detto...

Ebbene sì, è stato disegnatore e ha scritto un bel po' di storie anche per Witchblade, e tra l'altro, erano tra le storie più belle. Poi comunque essendo entrambi parti della Top Cow c'era da aspettarselo. Te lo consiglio comunque, se ti è piaciuto Witchblade!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...