27 marzo 2013

Bhà - Perso nel bianco. Fare di un blog un eBook... Great job, dude!


L'arte della scrittura nell'era della digitalizzazione è divenuta molto più variegata, si sa. Un esempio è proprio quello dei blog. Scrivere per accumulazione di post, magari con la possibilità di creare una storia grazie ai commenti degli utenti, è una delle tante vie innovative che si possono seguire per scrivere.
Ha fatto bene il caro Bhà, a sfruttare questo potenziale per sfogare la sua creatività scrittoria. Chi è Bhà? Rispettando la sua privacy, vi dico solo come lo conosco io. Bhà è un blogger, che all'inizio ha suscitato la mia curiosità con il suo blog (ora chiuso) in cui ci spillava dei racconti erotici. Ricordo che aveva aperto e poi chiuso altri blog, fino all'ultimo, Diario di un idiota per bene
Ciò che è saltato subito ai miei occhi è stata la sua evidente passione per la narrazione flash, dei raccontini così reali che per un attimo ho creduto che parlassero di lui, sotto mentite spoglie. Solo in ritardo ho iniziato a capire che i suoi racconti-post sembravano avere una connessione logica, e, infatti, così era. Tanto che alla fine li ha raccolti tutti nell'eBook Perso nel bianco, che potete scaricare gratuitamente a quest'indirizzo.
Ve ne consiglio la lettura, perché, oltre al fatto che permette di esplorare le potenzialità della scrittura flash consentita dai blog, è un libretto di un centinaio di pagine che non annoia e che, anzi, da circa metà libro ti incolla all'eReader (o al pc) e te lo leggi tutto d'un fiato.
L'ho trovato denso di emozioni, esperienze di vita vissuta così realistiche, ironiche e comuni, che è difficile non trovarci dei pezzettini di se stessi. All'inizio le vicende sembrano davvero dei piccoli scritti di diario autobiografici, che riescono sempre a strappare un sorriso, con l'amata Puzzahontas, l'influenza, la messa in chiesa un po' singolare... Poi, improvvisamente, succede qualcosa. Diventa tutto bianco, il protagonista è costretto ad assumere una pillola rossa e ragiona con pensieri sconnessi, mentre un altro uomo indaga per riconnetterli. Chi è il protagonista? Dov'è? Qual è il suo passato? E, intanto, un detective indaga fino a che...... non ve lo dico. Perché il "colpo di scena finale" è stata una piacevole sorpresa, un'orchestrazione di emozioni che alla fine ti lasciano stranito, felice e triste allo stesso tempo. Come se avessi finalmente trovato ciò che cerchi per poi vederlo scomparire di fronte ai tuoi occhi, ben sapendo però che è ancora lì. 
Bello. Davvero. Scaricatelo e leggetelo.
Degno di nota è lo stile. Conciso, moderno, abbellito persino di emoticons e testi di canzoni. Uno stile che ci regala pezzi della storia in pillole, come se sapessimo che dobbiamo assumerne una certa dose prima di perderci del tutto. Peccato per alcuni errori di ortografia che ci sono qua e là e qualche svista nell'"impaginazione". Sì, lo so sono critiche da redattore, ma che ci volete fare, è ciò in cui mi sto specializzando, ihihih! Siamo nel tempo del self-publishing, questo è vero, perciò è facile commettere errori e non saper strutturare bene l'organizzazione del testo, ma l'editing serve proprio a questo, self-publishing o meno. Okay, ora sto sostenendo il valore dell'editor. 
A proposito dell'impaginazione, se così si può chiamare quella per un eBook, essendo un libro liquido... Leggere un ePub ben impaginato è sempre la cosa più piacevole che esista, nella selva di eBook convertiti da Calibre e messi in giro sul web con un'impaginazione da fare schifo. Questa è una cosa che non fanno solo gli autori, o chi pirata una certa opera, ma anche gli editori stessi. Vedere che un autore, senza sostegno di un editor e di editore, cura per bene l'impaginazione della sua edizione è molto raro. Bhà è una di queste rarità, per fortuna. Appoggiandosi al sito Feedbooks.com, non solo ha pubblicato il suo libretto, ma lo ha anche curato abbastanza bene (qualche svista sulla suddivisione e la titolazione dei capitoli). Perfettamente leggibile, senza fastidiosi accapi improvvisi, con la giusta distinzione tra il corpo e lo stile del titolo e quella del testo, ben giustificato pur trattandosi di un ePub. 
In conclusione, Bhà ha unito una piacevolissima storia ad una presentazione visiva più che godibile nel suo libro. Leggetelo, davvero. Merita
Per di più ora sembra aver iniziato una nuova storia sul suo blog. Seguitelo!
Complimenti, Bhà!:D

Dr. Jekyll

12 commenti:

Cervello Bacato ha detto...

Oh ottimo ci voleva un bel post dedicato per segnalarlo :) Hai fatto bene! Ora spammo il tuo post ovunque ;)

Dr. Jekyll ha detto...

Beh, merita davvero!:)

Bhà ha detto...

Hey Doctor: grazie per le buone parole.
Devo dire che mi son molto divertito a scrivere PERSO NEL BIANCO perchè non era affatto nato per avere un inizio ed una fine.
E qui sta il bello.
Dopo un po' di post mi è venuta voglia di incasinarmi, con l'impegno di trovare una soluzione a tutto quel casino. Ho smesso di scrivere per due settimane e quando ho rimesso le dita sulla tastiera, la storia è uscita da se.
Le regole del gioco erano (e sono) semplici:
scrivere 1 o più post al giorno;
non correggere mai;
scrivere velocemente e possibilmente durante il lavoro.
Devo ringraziare i miei personaggi, che mi hanno aiutato a fare la storia avvicente, e ai lettori come te che quotidianamente mi siete stati accanto.
E pi c'è stato FEEDBOOKS, scoperto per caso....
l'editing è durato pochissimo!
Ma io amo la scrittura flash...che ci posso fare?
Un grosso abbraccio e grazie per l'affetto,
Bhà

Dr. Jekyll ha detto...

Di nulla, carissimo. Te lo sei meritato. Questo "modus operandi" potrebbe essere un qualcosa di diverso nel panorama librario attuale, potresti sfruttarlo in tuo favore. Se fossi un po' più esperto, poi, mi sarebbe piaciuto farti una blog-intervista a proposito di questo, ma soprattutto del tuo eBook. Ma chissà... Complimenti!:D

Bhà ha detto...

Bèh anche io non sono esperto nel rispondere alle domande ;-)
Però hai la mia disponibilità: sai dove trovarmi \m/_

Dr. Jekyll ha detto...

Vedremo se mi esce qualcosa dai XD

Boh ha detto...

ecco...... così mi evito di scrivere io..... grazie DrJ ;)

Dr. Jekyll ha detto...

Mi sa che non ho afferrato o.o

Patalice ha detto...

me mi piace (scrivere in itagliano scorreggiuto) e leggere promo di blog su blog altrui... fa tanto Settimana Santa!

Dr. Jekyll ha detto...

Ahahah no dai, ci si aiuta a vicenda in questo modo!;)

Boh ha detto...

eheheheheheh ora più chiaro? ;)

Dr. Jekyll ha detto...

Yes, sir! Ora sì XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...